Comitato dei saggi
Art. 13 "Statuto"

Presidente

Giuseppe Paxhia


Vice presidente

Alessandro Capizzi


Segretario

Fabio Capone


FUNZIONI

Art. 13 "COMITATO DEI SAGGI"

  1. Il comitato dei saggi è chiamato ad accertare il rispetto delle norme dettate dallo statuto e da norme che l'associazione porrà in essere.
  2. Al comitato dei saggi è demandata la soluzione di eventuali controversie che sorgessero tra i soci o tra l'Associazione ed i soci ed emetterà in merito le proprie decisioni che saranno inappellabili.

Essi possono comunque intervenire in duplice azione:

- Amichevole: cercando di riportare all'interno dell'associazione la serenità e la calma al fine di mantenere il migliore clima tra i soci;

- Rigida: qualora si presenti la necessità di dovere sfiduciare i soci, dal presidente sino all'ultimo degli iscritti, per ripristinare le regole di convivenza all'interno dell'associazione.

  1. I membri del comitato dei saggi sono 3 e sono nominati dall'assemblea ordinaria tra i propri soci. Durano in carica 5 anni e possono essere rieletti.
  2. In caso di dimissioni o di impedimento da parte di uno o più membri del comitato il presidente dello stesso organo potrà nominare per cooptazione i membri mancanti fino alla prima assemblea convocata, con qualsiasi o.d.g.
  3. In caso di sfiducia mossa verso il presidente dell'associazione dal 75% dei tesserati mediante raccolta firme, dalla quale scaturisce la dimissione automatica di tutto il consiglio direttivo, il presidente del comitato dei saggi, indicherà un commissario straordinario per assolvere il suo compito fino alla prima convocazione straordinaria dell'assemblea per eleggere il nuovo presidente ed membri dirigenti dell'associazione.